"> Ce l’ho qui la brioche – Le Dolci Pagnotte
Privacy Policy
Ce l’ho qui la brioche

Ce l’ho qui la brioche!

Che voglia di brioche appena sfornate la mattina…da inzuppare nel latte calde calde lisce oppure farcite con crema al cioccolato o la classica crema pasticcera!

Da Mariangela a “Il Cucinista” ho conosciuto Manuela di “Con le mani in pasta” esperta home baker.
Durante il corso “Ce l’ho qui la brioche” ho conosciuto Manuela e ho potuto apprezzare la sua capacità di trasmettere passione per i lievitati e le brioche in particolare.

Ho frequentato questo corso nella neo nata scuola di cucina di Mariangela, aperta negli spazi di Cascina Cuccagna, una scuola accogliente, pensata per chi ama cucinare e/o mangiare e condivide questa passione con gli altri!

Abbiamo imparato 3 diverse ricette:

Brioche classica
Brioche con metodo Tang Zhong con metodo water roux,  con l’utilizzo di pochi grassi il che concede una durata superiore all’impasto
Brioche all’acqua

Ho rifatto diverse volte la ricetta della brioche classica, è veloce e riducendo le quantità di lievito, di può procedere con l’impasto la sera per poi cuocere la mattina presto e sfornare le brioche per colazione!

Vi lascio qui le ricette:

Brioche classica
Ingredienti:
280 gr di farina 0 o tipo 1
6 gr di lievito di birra fresco (io ne ho messo solo 1 gr, ho impastato la sera verso le 22:00 e ho cotto la mattina appena sveglia)
2 uova
70 gr di latte
25 gr di zucchero di canna grezzo
1 cucchiaio di miele acacia o millefiori
1 bacca di vaniglia
50 gr di burro morbido
4 gr di sale fino
per spennellare: 1 uovo sbattuto con un cucchiaino di latte e un pizzico di sale

Procedimento:
Sbattete leggermente le uova, e impastatele con il latte, la farina e il lievito. Unite il miele e la polpa della bacca di vaniglia e, circa a metà impasto, unite lo zucchero, il sale e il burro ammorbidito un poco alla volta. Fate incordare l’impasto, formate una palla e ponetela a riposare in una ciotola unta d’olio per circa 30 minuti. Trascorso tale tempo, dividete in pezzi da 50 gr e formate delle palline che potrete distribuire in uno stampo da plumcake imburrato lasciando 1 cm tra una e l’altra e lasciate lievitare fino a che raddoppino. Spennellate e infornate a 180°C  per circa 30 minuti.
Una forma alternativa che potete dare alle vostre brioche consiste nel fare una pallina di 50 gr circa e disporne sopra una più piccola (10 – 8 gr).

Brioche all’acqua

Ingredienti:
300 gr di farina 0 o tipo 1 (potete anche mescolare le 2 farine in uguali quantità)
5 gr di lievito di birra fresco (io ne ho messo solo 1 gr, ho impastato la sera verso le 22:00 e ho cotto la mattina appena sveglia)
1 pizzico di sale
100 gr di acqua
40 gr di olio d’arachidi (va inserito molto piano nell’impasto)
80 gr di miele acacia o millefiori
scorza grattugiata di un’arancia
polpa di 1/2 bacca di vaniglia
per spennellare e decorare: latte diluito con acqua e granella di zucchero

Procedimento:
Per prima cosa lavorate la farina con il lievito, l’acqua a temperatura ambiente, il miele, la scorza d’arancia e la vaniglia. Impastate e molto lentamente aggiungete l’olio e, per ultimo, il sale. Fate incordare l’impasto, formate una palla e ponetela a riposare in una ciotola unta d’olio fino al raddoppio. Trascorso tale tempo, dividete in pezzi da 60 gr e formate delle palline o dei cordoni da annodare.
Disponete le brioche in una teglia ricoperta di carta forno e coprite con pellicola. Lasciate lievitare nuovamente fino al raddoppio, spennellate e infornate a 160°C  per circa 30 minuti.

  

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*