Privacy Policy
Pane con il Porridge

Ormai è un must…i corsi dalla mia amica Mariangela a “Il Cucinista“, sono sempre ricchi di sorprese e molto interessanti. Avevo visto il costo del pane col porridge di Aurora Zancanaro e sono stata per un po’ indecisa se iscrivermi, infatti non amo il porridge o meglio, non lo avevo mai consumato…ma quando si tratta di pane amo sperimentare e scoprire nuove tecniche e gusti. Non mi sbagliavo, il corso si è rivelato una grande novità e il pane così realizzato un pane che si conserva morbido per più giorni. Il porridge si realizza coi fiocchi di cereali essiccati (segale, farro, avena), acqua o latte, miele e una spezia a proprio gusto.
Noi lo abbiamo realizzato con l’avena perché è particolarmente ricca dal punto di vista nutrizionale e abbiamo usato la cannella come spezia.
Le 5 spezie antinfiammatorie sono la cannella, la curcuma, lo zenzero, il cacao e il cardamomo. La cottura può essere realizzata a caldo sia con acqua che con latte, sia a freddo, lasciando il preparato in ammollo tutta la notte.

Come realizzare il porridge:
60 gr di fiocchi d’avena
120 gr di acqua o latte
1 pizzico di sale, cannella o altra spezia – quantità a piacere
1 cucchiaino di miele
Scaldare sul fuoco fino a che non si rapprende o lasciare in ammollo tutta la notte.

Le percentuali del panettiere:
sono sempre valide e sono calcolate sul peso della farina che inseriamo nell’impasto:
100% farina
70% acqua
25% lievito madre o 30% se impastiamo la mattina e cuociamo la sera
2% sale
20% porridge
Perciò potete realizzare il pane col porridge rispettando le percentuali del panettiere e inserendo il porridge nell’impasto per ultimo:
500 gr di farina tipo 1
350 gr di acqua
125 gr di lievito madre (potete arrivare anche al 30% se volete ridurre il tempo di lievitazione e cuocere più velocemente)
10 gr di sale 
100 gr di porridge

Dopo la prima lievitazione in massa, dare la forma al pane come al solito (le pieghe, la pirlatura) e rovesciare la pagnotta nel cestino dove avrete messo fiocchi d’avena.
Aspettate la seconda lievitazione e infornate come al solito: 220°C per circa 40 – 50 minuti forno statico e con vapore iniziale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Social Slider

  • by ledolcipagnotte 1 mese ago
    Avevo voglia di fare una foto come questa... Ci ho provato e riprovato ma da sola mi cadeva sempre tutto
  • by ledolcipagnotte 2 settimane ago
    Ormai è un rito, quando impasto faccio 2 pagnotte, una rotonda e una ovale. Mi diverto a fare i tagli
  • by ledolcipagnotte 1 mese ago
    Ieri e’ stata la festa della mamma...per me è stata una giornata senza tregua, senza un attimo di riposo, indaffarata
  • by ledolcipagnotte 5 giorni ago
    Quando ho iniziato il corso sul pane di segale mi aspettavo un corso simile a altri fatti, dal quale avrei
  • by ledolcipagnotte 1 mese ago
    La felicità è un concetto strano, è come un’altalena e basta poco (soprattutto a noi uomini moderni abituati a avere
  • by ledolcipagnotte 4 settimane ago
    Ormai lo sapete che faccio la spesa all’  @alveare_dell_adda  . Ogni mercoledì con le mie amiche ordiniamo i prodotti online
  • by ledolcipagnotte 1 mese ago
    Ho sempre voglia di dolce! Capita anche a voi di desiderare di finire un pasto con un dolcetto? Che sia
  • by ledolcipagnotte 3 giorni ago
    Questo pane lo dedico alla mia amica Manu  @unaragionierainfermento  che la scorsa estate mi ha organizzato un corso dedicato alla
  • by ledolcipagnotte 1 mese ago
    Buon 1 maggio a tutti voi! Quando ero piccola ho vissuto in un paese minerario di poche anime. In 5