Privacy Policy
Danubio dolce e salato

Conoscete tutti Fabio Franco (cliccate e trovate il suo sito)! Lo seguo da un po’ e ha creato un bellissimo gruppo Facebook chiamato “La casa del Lievito”. E’ un bel gruppo, ci si scambia opinioni e consigli e le ricette di Fabio sono davvero infallibili.

Questa una ricetta molto versatile perché può essere realizzata sia nella versione dolce che salata. La trovate anche nei file del gruppo con anche tante versioni e ripieni!
Queste quantità rappresentano 1 Kg di impasto. Io realizzo un danubio di circa 28 cm di diametro e uno più piccolo di 18 cm. Si tratta di una lievitazione mista (lievito madre e lievito compresso) ma può essere realizzata anche solo con madre o con lievito compresso.

Danubio dolce e salato

Ingredienti
  

  • 474 gr farina di media forza tipo 0, io la spezzo anche con la semola
  • 95 gr vicoli (può essere omesso)
  • 9 gr lievito di birra fresco (il nome corretto è lievito compresso)
  • 213 gr latte fresco intero se lo voglio fare senza lattosio, uso anche latte di soia o avena
  • 71 gr uovo
  • 95 gr strutto potete usare il burro, se preferite
  • 24 gr zucchero
  • 12 gr miele
  • 9 gr sale

Istruzioni
 

  • Io uso la planetaria per fare più in fretta, ma è un impasto che si gestisce benissimo anche a mano. Lavoro insieme tutti gli ingredienti e lascio per ultimo lo strutto, lo zucchero e il miele. Dopo che si sono ben amalgamanti, aggiungo lentamente strutto – zucchero e miele in più riprese e solo alla fine il sale.
    Quando l'impasto è ben incordato ed è liscio e omogeneo, lo ripongo a lievitare in un contenitore rettangolare e aspetto che raddoppi. Essendo una lievitazione mista, impiegherà meno tempo rispetto allo stesso impasto con sola madre. Chiaramente, i tempi di raddoppio dipenderanno dalle temperature: ora che siamo in estate, più o meno raddoppia in 3/4 ore.
    Una volta raddoppiato spesso l'impasto e formo delle palline di circa 30 gr. cadauna e aspetto circa 10 minuti.
  • Trascorsi i 10 minuti, stendo delicatamente le palline e le farcisco con ciò che preferisco: prosciutto e formaggio, salame, würstel ricotta e spinaci o, nella versione dolce, nutella!
  • Richiudo delicatamente le palline e le posiziono in una teglia ricoperta di carta forno e distanziate l'una dall'altra.
  • Una volta che sono raddoppiate, le spennello con tuorlo d'uovo e le ricopro di semini (nella versione salata). Nella versione dolce le spennello con tuorlo d'uovo e 1 cucchiaino di zucchero.
  • Ora in forno a 170 gradi per circa 20 minuti. Il tempo è relativo, dipende dal vostro forno, deve essere dorato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




*

Social Slider

  • by ledolcipagnotte 4 mesi ago
    Notte prima degli esami, lo abbiamo visto tutti insieme lo scorso pomeriggio. Un  #giorgiofaletti  mitico, guardando il film mi sono
  • by ledolcipagnotte 4 mesi ago
    Lo so sembro (sono?) pazza, ma il venerdì mi piace andare in ufficio… Ormai lo smartworking fa parte del nostro
  • by ledolcipagnotte 5 mesi ago
    Ieri sera ho cantato, ho cantato una delle mie canzoni preferite, la canzone che cantai la sera prima di laurearmi,
  • by ledolcipagnotte 5 mesi ago
    Curiosavo tra gli appunti che prendo quando trovo qualcosa che mi colpisce particolarmente e ho trovato questa frase “le persone
  • by ledolcipagnotte 5 mesi ago
    Sono rientrata da  #berlino  e ho già nostalgia! ( se siete curiosi potete vedere le stories nel mio profilo  @fabistories 
  • by ledolcipagnotte 4 mesi ago
    Durante la pandemia, un pasticcere che ammiro molto ( @roberto_murgia ), ha fatto tantissime dirette e ha regalato tantissime ricette condividendole con
  • by ledolcipagnotte 5 mesi ago
    Domani la mia colazione mi ricorderà  #berlino  ❤️ e i panini dell’hotel, scuri e ricchi di semini. Come li ho
  • by ledolcipagnotte 5 mesi ago
    È da un po’ che ho preso una cotta per la frolla integrale! Mi piace farcirla con marmellata di frutti
  • by ledolcipagnotte 4 mesi ago
    Una volta a Bob Marley chiesero se esistesse la donna perfetta. E lui rispose: A chi interessa la perfezione? Nemmeno
2018 © LeDolciPagnotte