"> Parigi – Le Dolci Pagnotte
Privacy Policy
Parigi

Era da tempo che volevo andare a Parigi…l’avevo visitata in IV liceo e mi era rimasto l’amaro in bocca per non aver potuto visitare Versailles.
Allora abbiamo pensato di portare i bambini e visitare la città in quattro giorni…so che non sono tanti, ma ci siamo posti l’obiettivo di pochi monumenti e musei cui dedicare il giusto tempo:

  1. Torre Eiffel
  2. Museo de Louvre
  3. Versailles

Credo vi possa essere utile questo mini percorso e le soluzioni che abbiamo scelto, sicuramente un punto di partenza per chi visita Parigi per la prima volta 🙂

Abbiamo scelto un volo Easyjet (vola da Linate e quindi era comodo, ma, come spesso può capitare alle compagnie low cost, il volo è stato cancellato e abbiamo dovuto andare fino all’aeroporto della Malpensa e prendere un volo Air France che in proporzione è stato abbastanza conveniente, per questo pensateci un attimo prima di prenotare) e un residence a Porte de Versailles, fermata della metro n.12.
L’aver scelto un appartamento ci ha consentito di poter cucinare a casa e risparmiare un bel po’ visto che mangiare fuori è un costo per 5 persone! Questo non significa che abbiamo rinunciato ai croissant, ogni mattina erano i protagonisti della nostra colazione (qui la ricetta dei miei croissant all’italiana con lievito madre replicati non appena rientrata dal viaggio…ma quanto è difficile sfogliare.. ).

croissant

Volevamo vedere i monumenti ascoltando le spiegazioni, eravamo sicuri che, in caso contrario, non sarebbe rimasto molto, sopratutto ai bambini che sono ancora piccoli…). Per questo abbiamo optato per il sito ufficiale del turismo francese a parigi parisinfo e abbiamo prenotato le visite con audioguida a Versailles e al Louvre, la crociera sulla Senna e il tour panoramico del bus per le strade della città che ti consente di visitare un po’ tutta Parigi dall’alto del “Open bus”: trovate tutte le informazioni su “Parislib”.

Arrivati a Parigi in tempo per la visita alla Torre Eiffel, siamo riusciti a prendere l’ascensore fino al secondo piano e abbiamo potuto ammirare la città dall’alto e lo splendore del Trocadero! Una vista emozionante che abbraccia la splendida Parigi e dalla quale si riesce a vedere la cattedrale di Notre-Dame.
La visita a Versailles ha occupato tutto un giorno, abbiamo scelto di visitare il castello, i giardini e il Petit e Grand Trianon. L’audioguida è stata molto utile: ci ha consentito di capire meglio la maestosità del castello, l’affascinante storia di quel periodo, tutto il giorno in cui ricorreva l’anniversario della presa delle Bastiglia!
Da fare sicuramente a Versailles: noleggiare le macchine che consentono di girare i giardini che sono davvero immensi e di arrivare al Grand Trianon (PS: ricordatevi la patente…)

L’ingresso del Palazzo di Versailles

I giardini di Versailles

Infine, non poteva mancare la foto dei Macarons, della Gioconda e della Senna…Il museo del Louvre è davvero immenso, era il castello residenza dei re di Francia prima che Luigi XIV scegliesse Versailles. Noi abbiamo trascorso tutta una mattina, ma, credetemi non è sufficiente! Siamo rimasti affascinati dalla storia della Gioconda che abbiamo sempre creduto fosse stata “rubata” da Napoleone durante i suoi saccheggi in Italia, invece è stata portata in Francia dallo stesso Leonardo!

I colori dei Macarons

La Gioconda

Scorcio della Senna

In quattro giorni siamo poi riusciti a visitare Montmartre, la basilica del Sacro cuore e il quartiere caratteristico e molto vivace, dive a ogni angolo trovi un pittore pronto a farti un ritratto…
Il nostro viaggio è stato breve e intenso, quattro giorni stancanti in cui siamo comunque riusciti a vedere la Parigi più conosciuta!

Ritorneremo sicuramente per conoscere la Parigi sconosciuta e Eurodisney!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*