"> fette biscottate al malto d’orzo – Le Dolci Pagnotte
Privacy Policy
fette biscottate al malto d’orzo

Fatte in casa, ideali per la prima colazione!
Avete mai pensato di sfornare voi le fette biscottate per la prima colazione? Se amate il lievito madre, provate questa ricetta super collaudata e vedrete che risultato!

Le fette biscottate sono un classico per una colazione sana e italiana. A me piace spalmarle con un velo di burro e marmellata di fragole.
Questa ricetta è di Antonella Scialdone, vera guru della pasta madre, e vi assicuro, è infallibile e le fette biscottate sono buonissime!

Ingredienti:
470 gr di farina 0
115 gr di acqua
115 gr di latte (meglio fresco e intero)
150 gr di lievito madre
75 gr di zucchero
5 gr di sale
7 gr di malto d’orzo
28 gr di olio extravergine d’oliva
3 cucchiaini di orzo solubile

Procedimento:
1. per prima cosa rinfrescate la pasta madre (gestione lievito madre). Un volta rinfrescata, aggiungete l’acqua e il latte tiepido e sciogliete il lievito fino a che diventa liquido.
2. aggiungete la farina, il malto, lo zucchero e il sale e amalgamare bene gli ingredienti e aggiungete l’olio. Impastate bene il tutto. Prelevate 1/3 dell’impasto e aggiungete i 3 cucchiaini di malto d’orzo.


3. lavorate bene i due impasti separatamente in modo che risultino lisci, formare una palla e lasciar lievitare per 3 h. Passate le 3 h sgonfiare gli impasti e fare una serie di pieghe. Lasciar riposare ancora 1 h.
4. stendete l’impasto bianco in un rettangolo così come l’impasto scuro. Dopo ciò sovrapponete l’impasto scuro a quello bianco e arrotolate partendo dal lato più lungo.

Tagliate l’impasto in due e mettetelo a lievitare per circa 5 h in uno stampo da plumcake che avrete imburrato
5. spennellate con latte e tuorlo e infornate a 160° per circa 45 minuti. Una volta sfornato, lasciate raffreddare per 12 h su una griglia
6. tagliate i filoni a fette dello spessore di 1 cm con un coltello seghettato  e infornare a 140° per circa 30 minuti, fino a che saranno bene asciutte

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*